LA CHARTA DEI GIARDINI

La sensibilità delle persone verso i problemi ambientali sta crescendo sempre di più e mantenere, anzi migliorare la qualità dell’ambiente che ci circonda è sentita da molti come un’esigenza, e a ragione, perché non si può negare che la difesa della natura sia una necessità. Per il nostro bene, per quello degli altri animali e delle generazioni future.

Dunque ognuno cerca di fare la propria parte, attraverso scelte e comportamenti all’insegna della sostenibilità. Spesso sono cose piccole, ma se a farle siamo in tanti possiamo portare a dei cambiamenti importanti.

Pensiamo ad esempio ai giardini: sono attorno a noi, tra zone residenziali, industriali e aree agricole, tanti, tantissimi giardini! 

E se nella gestione del verde pubblico contano la preparazione e il senso di responsabilità delle amministrazioni, sui giardini di nostra proprietà siamo noi a decidere.

Piccoli e grandi, questi spazi verdi che circondano le nostre abitazioni possono diventare un’enorme risorsa per gli animali, se riusciamo a limitare i pericoli cui la piccola fauna va incontro frequentandoli e a renderli accoglienti.

Fortunatamente è divenuto sempre più consueto e diffuso un nuovo concetto di bello: gradevole alla vista, ma anche etico, ricco di vita.

Le farfalle variopinte, gli uccelli, i piccoli rettili, anfibi e i mammiferi danno valore al nostro giardino, ci dicono che è sano, che fa bene all’ambiente. E che meraviglia imbattersi in un riccio che passeggia nel nostro prato!

Ma come facciamo a sapere se il nostro modo di curare il verde va bene?

La maggiore sensibilità verso gli animali da sola non è sufficiente, se non siamo capaci capire quali siano i comportamenti veramente efficaci, che siano loro d’aiuto in modo concreto.

In nostro soccorso ci sono i molti manuali che insegnano il giardino naturale, e i prodotti meno impattanti sulla salute umana e più rispettosi dell’ambiente sono sempre più facili da trovare.

Ma se volete uno strumento che mette in luce i fondamentali del giardinaggio amico della fauna selvatica vi consigliamo di leggere anche la Charta dei Giardini.

La Charta nasce in Svizzera nel 2007 ed è un contratto morale, che indica alcuni punti che i proprietari di giardini si impegnano a rispettare. Si tratta di punti semplici: una base da cui partire ma con un grande potenziale.

È stata adattata per l’ambiente veneto col contributo delle associazioni Amici Bosco Montello, WWF Terre del Piave Tv-Bl, SOS Anfibi.

Potete scaricarla gratuitamente dal sito del WWF O.A. TERRE DEL PIAVE TV-BL:

https://wwfvillorbadotcom.wordpress.com/charta-dei-giardini/

Pensateci: schiere di giardini potrebbero costituire un’oasi diffusa, grandissima!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: